• BEAUTY
  • LIFESTYLE
  • MODA

Figlio mio: d'estate quanto mi costi.

 

 In effetti il nostro è tra i Paesi in cui si incontrano più difficoltà: in primis perché il periodo di chiusura delle scuole è il più lungo (10 settimane di media contro le 9 della Spagna e le 8 della Francia e le 6 settimane di Germania e Inghilterra), ma anche perché come capita spesso le strutture pubbliche alternative non riescono a soddisfare il numero di richieste.

Così, a meno che non ci siano i (preziosi) nonni a disposizione per badare ai pupi, in attesa di godersi le meritate ferie tutti insieme, tocca ai genitori trovare altre occupazioni. Questo vuol dire spesso pagare, e profumatamente, perché in mancanza d’altro ci sono le baby sitter o i campi estivi: 8 euro all’ora è in media il costo di una tata a Milano, mentre 155 euro circa si pagano a settimana per tutto il giorno per un summer camp (secondo una stima del 2016 dell’Adoc).

Poi ci sono gli extra, calcolati invece da un altro studio condotto da Groupon, che racconta che i genitori spendono in media 244 euro euro per le attività estive. Una cifra alla quale quali aggiungere le spese domestiche (per esempio cibo e corrente elettrica necessaria per un uso massiccio di tv e computer) arrivando a 405 euro al mese. Insomma, un intero stipendio solo per loro (per chi ha la fortuna di arrivarci a una somma del genere, si intende!).

FONTE: VANITY FAIR - LIFESTYLE 

personal size ecommerce calze
personal size ecommerce calze